Mercoledì
23:26:27
Giugno
29 2022

Al Castello Sforzesco l’archivio fotografico dello studio Ballo & Ballo

Il prezioso lascito di Marirosa Toscani Ballo, sorella di Oliviero, e del marito Aldo arricchirà il patrimonio civico con scatti iconici dedicati all'architettura e al design

View 892

word 467 read time 2 minutes, 20 Seconds

Milano - Nei giorni in cui Palazzo Reale ospita la più grande mostra mai dedicata al fotografo Oliviero Toscani, esponendo anche alcuni scatti di sua sorella, Marirosa Toscani, il Castello Sforzesco diventa la casa permanente dell'archivio dello studio fotografico Ballo & Ballo.


Sessant’anni di attività nel campo della fotografia e un sodalizio artistico che ha reso famosi nel mondo Aldo Ballo e sua moglie Mariariosa Toscani, raccolti in una preziosa raccolta di scatti dedicati al mondo del design, sono infatti l'oggetto di una donazione al Comune di Milano.

L’archivio dello studio Ballo & Ballo, costruito da 184.203 fotografie, donate insieme ai corrispondenti inventari, libri e documenti, è stato trasferito in questi giorni al Castello Sforzesco per arricchire il già ampio patrimonio del Civico Archivio Fotografico, fondato nel 1933 e che ad oggi conta circa un milione di immagini. Con questa donazione la raccolta civica acquisisce una documentazione di rilevanza nazionale e internazionale relativa alle vicende milanesi dell’arte, del design, dell’architettura, dalla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso e fino ai nostri giorni.

Marirosa Toscani Ballo, nasce a Milano il 25 marzo 1931. Figlia del famoso reporter del “Corriere della Sera”, Fedele Toscani (1909 – 1983) - collaboratore di Vincenzo Carrese e della Publifoto, quindi titolare dell’agenzia Rotofoto - e sorella di Oliviero Toscani.

Nel 1957 dà vita col marito Aldo Ballo, originario di Sciacca, a uno studio fotografico divenuto ben presto punto di riferimento per il mondo del design, dell’architettura, dell’arte, grazie a un’attività incessante, alla perizia, professionalità e competenza con cui entrambi conducono il loro lavoro al punto da essere apprezzati e richiesti dalle personalità più importanti del settore.

Tra i loro clienti designer e architetti di fama mondiale: Gio Ponti, Bruno Munari, Gae Aulenti, Cini Boeri, Roberto Sambonet, Ettore Sottsass, Ettore e Achille Castiglioni, Aldo Rossi, Mario Bellini, Philip Starck, Enzo Mari, Alessandro Mendini, Afra e Tobia Scarpa, Marco Zanuso, Richard Sapper, Vico Magistretti, Michele De Lucchi, Renzo Piano, Alik Cavaliere, Michelangelo Pistoletto.

Tra le ditte più importanti con cui lo studio collabora ci sono Olivetti, Cassina, Danese, Zanotta, Brionvega, Alessi, Bassetti, Barilla, Kartell, Artemide, Tecno, Driade, Borsalino, B& B Italia, Venini, La Rinascente. E tra le riviste che ne hanno pubblicato i servizi, Abitare, Casa Vogue, Domus, Casabella, Ottagono.

Molte delle loro fotografie sono entrate nell’immaginario collettivo e tutt’oggi pubblicate come immagini di riferimento.

Nel 2009 il Comune di Milano ha dedicato allo studio Ballo & Ballo una mostra al Padiglione di Arte Contemporanea (PAC) dal titolo Ballo+Ballo, il linguaggio dell’oggetto attraverso le fotografie di Aldo Ballo e Marirosa Toscani Ballo, con allestimento di Enrico Baleri e Luigi Baroli.

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Al Caste...o & Ballo